Condividi su:

Ospedale San Cataldo la storia infinita

Conferenza stampa, questa mattina di FdI presso il cantiere del costruendo ospedale San Cataldo.

Presenti diversi consiglieri regionali del partito di GIorgia Meloni. Tra loro Renato Perrini vice segretario regionale Fdi, Ignazio Zullo capogruppo alla regione, Giovanni de Leonardis, Luigi Caroli, Francesco Ventola e Luigi Gabellone, oltre a Dario Iaia, sindaco di Sava e coordinatore provinciale e Franco Vitanza co-coordinatore cittadino.

Tappa di oggi nella città dei due mari, per un tour in tutte le province pugliesi per fare il punto sulla sanità nella regione.

Tutti nel prendere la parola nel giudicare deficitaria la sanità, a cui da anni vengono attuati tagli invece di incrementare strutture e personale.

Emblema di questa situazione il San Cataldo da 15 anni in costruzione, tre volte inaugurato, ma rimarcano i consiglieri ancora lontano dalla sua ultimazione e consegna alla cittadinanza.

In specie la provincia di Taranto soffre una sanità debole, un unico pronto soccorso, rimarca Renato Perrini, che non riesce a contenere le tante emergenze quotidiane, infatti molti pazienti attendono ore prima di essere visitati.

Perrini asserisce che. secondo i suoi calcoli, visto che opera nel settore dell’edilizia, ci vorranno dai tre ai quattro anni perchè sia ultimato, e necessitano almeno altri 120 milioni, per l’acquisto dei macchinari e di tutto ciò che serve per la sua ultimazione-

Gianfranco Maffucci

di seguito le loro video dichiarazioni

video riprese G. Maffucci

Condividi su:

Di Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.