Condividi su:

Allo Iacovone, erano di fronte due squadre con forti motivazioni e che erano in cerca di punti persi, in malo modo, nelle ultime settimane. L’ha spuntata l’Avellino di  Gautieri, reduce dalla sconfitta interna col Palermo. In gol, nella ripresa, Bove.

Nel primo tempo non si è visto molto gioco da ambo le squadre.  Ovviamente, le giocate migliori sono state degli ospiti. Al 22’, conclusione violenta di Carriero che va di poco al lato. Ci riprovano poco dopo con Kanoutè e Plescia. Plescia, da buona posizione, sbaglia di poco.

Al 40’, ancora Avellino in cattedra: bomba di Rizzo che si stampa sulla traversa. Sul prosieguo dell’azione ci prova Carriero che causa una deviazione del rossoblu Benassai che, per poco, non fa autorete. Bravo Chiorra a respingere.  

La ripresa sembra ritrovare un Taranto più volitvo: conclusione di Santarpia che costringe Forte a deviare in angolo su tiro cross. L’Avellino si sveglia subito e mette le cose a suo favore nel giro di qualche minuto.  Calcio d’angolo, stacco di testa di Bove ed è gol. Vantaggio contestato dal Taranto per presunto fallo dello stesso Bove su Riccardi.  Al 67’, l’Avellino sfiora il raddoppio con Mastalli che da buona posizione colpisce di testa. Il Taranto si rivede al minuto 77’con un bel tiro di Giovinco che termina di poco fuori.

Negli ultimi minuti il Taranto ci prova ma non accade nulla. A discolpa dei rossoblù le troppe assenze per un’infermeria piena. Ma i punti persi stanno diventando troppi e la zona play-out sempre più vicina. Occorre la mano della società. Vedremo. Da segnalare la dura contestazione della curva alla squadra del Taranto.

TABELLINO

TARANTO-AVELLINO 0-1 

TARANTO: Chiorra; Tomassini, Riccardi, Benassai, Ferrara; Marsili (69’ Cannavaro), Civilleri (80’ Granata); Mastromonaco (64’ Pacilli), Giovinco, Manneh; Santarpia.

A disposizione: Loliva, Antonino, Pacilli, Granata, Turi, Maiorino, Cannavaro. Allenatore: Lentini.

AVELLINO: Forte; Silvestri, Scognamiglio, Bove; Rizzo, Carriero (62’ Mastalli), De Francesco, Kragl, Mignanelli; Kanoutè (83’ Micovschi), Plescia (62’ Maniero).

A disposizione: Pane, Pizzella, Mastalli, Dossena, Mocanu, Maniero, Micovschi, Tarcinale, Stanzione. 

Allenatore: Gautieri.

DIRETTORE DI GARA: Mario Saia di Palermo

ASSISTENTI: Antonio Severino di Campobasso —  Luca Feraboli di Brescia

QUARTO UOMO: Giorgio Di Cicco di Lanciano

AMMONIZIONI: Manneh (34’), De Francesco (37’), Mignanelli (69’), Giovinco (79’), Kragl (80’)

ESPULSIONI

MARCATORI: Bove (57’)

RECUPERO: 1’ (pt), 6’ (st)

Condividi su:

Di Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.