Condividi su:

Quinto rigore sbagliato, questa volta è Di Gennaro a centrare la traversa

Finisce pari, 1-1, il match salvezza fra Potenza e Taranto.  Grande primo tempo giocato a livelli altissimi con tante emozioni. Già al 2′ si alzano i toni: calcio di rigore per il Taranto per atterramento di Giovinco. Sul dischetto si presenta Di Gennaro. Traversa e ennesimo rigore sbagliato per i rossoblu,  il quinto per la precisone. A questo punto prende vigore il Potenza che, al 15′, va in vantaggio. E’ Cargnelutti, di proprietà della Roma, centrale difensivo, a staccare di testa e sorprendere sia Benassai che Chiorra.

Il Taranto non ci sta ed è proprio Di Gennaro a pareggiare al 43′ con una conclusione di sinistro, dopo aver  ricevuto la palla  da De Maria nell’area di rigore e a battere Greco di sinistro. La ripresa è diversa e forse meno grintosa da ambo le parti. Si infiamma la gara al 67′, quando Labriola si fa mandare fuori per doppia ammonizione e lascia la sua squadra in inferiorità numerica. A questo punto il Taranto deve difendersi fino alla fine. Non sarà facile il finale di campionato ma, per i rossoblu, il pari diventa un buon risultato, visto come si erano messe le cose in campo.

TABELLINO

POTENZA-TARANTO 1-1
MARCATORI
: 15′ Cargnelutti (P), 43′ Di Gennaro (T).

POTENZA (3-4-1-2): Greco; Gigli (77′ Koblar), Matino (81′ Romero), Cargnelutti; Coccia, Bucolo (80′ Nigro), Sandri, Zampano (62′ Burzio); Costa Ferreira (62′ Zenuni); Salvemini, Cuppone. A disposizione: Marcone, Vecchi, Dikdak, Piana, Sueva, Guaita, Sepe. All.: Arleo.
TARANTO (4-3-3): Chiorra; Riccardi, Zullo, Benassai, De Maria; Di Gennaro, Marsili, Labriola; Versienti (62′ Mastromonaco), Saraniti (30′ Santarpia, 83′ Manneh), Giovinco (84′ Ferrara). A disposizione: Loliva, Antonino, Tomassini, Pacilli, Turi, Cannavaro. All.: Laterza.

ARBITRO: Matteo Gualtieri di Asti. ASSISTENTI: Antonio Severino di Campobasso – Thomas Miniutti di Maniago. QUARTO UFFICIALE: Gerardo Garofalo di Torre del Greco.

AMMONITI: Benassai (T), De Maria (T), Sandri (P), Gigli (P), Di Gennaro (T).

ESPULSI: 67′ Labriola (T) per doppia ammonizione.

RECUPERO: 2′ pt – 5′ st.

Condividi su:

Di Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.