Condividi su:

Stadio Iacovone ore 17,30

Due squadre in cerca dei tre punti, il Taranto dopo la brutta sconfitta di Andria, il Foggia dopo il pareggio casalingo con il Bari.

Pareggio che sta stretto agli Jonici, almeno per la prestazione dimostrata sul terreno di gioco. Ma soprattutto hanno dimostrato un approccio diverso alle ultime uscite, è mancata la vittoria, cercata oggi con determinazione.

La Cronaca:

Al 4^ Ferrante di testa raccoglie una punizione di Petermann, ma manda alto sulla traversa.

Al 7^ è Di Gennaro che ci prova ma il suo tiro finisce fuori.

Al 9^ Labriola su un bel passaggio di Giovinco prova a mandare in rete ma il suo tiro è centrale.

All’11^ i dauni vanno in vantaggio con Merola che entra in area, sfugge a Labriola, il suo tiro trova la deviazione involontaria di Granata.

Il Taranto reagisce con Saraniti che al 18^ su cross di Versienti tira al volo, ma Dalmasso se èur in difficoltà para.

Al 20^ i rossoneri potrebbero raddoppiare con Curcio che imbecca Garofalo, ma il suo tiro trova un buon Chiorra che para.

Al 21^ ci riprova Saraniti ma il suo tiro finisce alto.

Al 24^ Ferrante prova dal limite ma il suo tiro finisce fuori.

Al 32^ Saraniti riceve un ottima palla da Di Gennaro che passa a Giovinco a pochi passi dalla porta ma Sciacca lo ferma.

Al 39^ Chiorra devia in calcio d’angolo un tiro di Riccardi.

Al 40ì Dalmasso toglie la gioia del gol a Zullo che su passaggio di Labriola prova a sorprenderlo sul primo palo.

Al 45^ i rossoblu, sull’ennesimo contropiede, provano a pareggiare con Saraniti che di testa tira centralmente.

Al rientro Giovinco prova subito a pareggiare che dal limite sfiora il palo.

Al 6^ il meritato gol dei tarantini, con Saraniti che raccoglie un tiro di Di Gennaro che favorisce l’errore di Dalmasso che non blocca e Saraniti non deve far altro che spingere in rete la palla.

All’11 Ferrante manda alto .

Al 14^ Marsili tira alto dal limite dell’area dauna.

Al 27^ Chiorra salva su ottimo tiro di testa di Ferrante, distendendosi in tuffo.

Al 42^ Benassai raccoglie di testa una punizione di Marsili ma il suo tiro termina fuori.

Al 46^ De Maria salva la porta sul tiro di Ferrante.

La prestazione odierna fa ben sperare i tifosi accorsi allo stadio, che pensano nell’immediatai futuri avversari del Taranto, il recupero con la Vibonese e la partita con il Potenza.

Gianfranco Maffucci




Serie C/C 2021/2022, 30a giornata –
Taranto: (4-2-3-1) 22 Chiorra; 6 Riccardi, 17 Granata (1’ st 23 Benassai), 5 Zullo, 3 Ferrara; 4 Marsili, 21 Di Gennaro; 27 Versienti (31’ st 28 Civilleri), 32 Giovinco (36’ st 72 Giovinco), 20 Labriola (19’st 97 De Maria); 9 Saraniti. A disposizione: 1 Loliva, 12 Antonino, 2 Tomassini, 15 Pacilli, 18 Turi, 72 Mastromonaco, 88 Cannavaro, 97 De Maria. All. Laterza
Foggia: (4-3-3) 22 Dalmasso; 38 Nicolao, 19 Sciacca, 20 Girasole, 33 Rizzo; 21 Garofalo, 25 Petermann, 31 Di Paolantonio (13’ st 4 Gallo); 18 Merola (26’st 24 Turchetta), 9 Ferrante, 10 Curcio. A disposizione: 1 Alastra, 2 Garattoni, 7 Rizzo Pinna, 11 Vitali, 14 Maselli, 24 Turchetta, 35 Buschiazzo. All. Zeman
Arbitro: Enrico Maggio di Lodi
Assistenti: Francesco Cincaglini di Vasto e Massimiliano Bonomo di Milano
Quarto Ufficiale:
Marcatori: 11’pt aut. Granata (F), 6’st Saraniti
Ammoniti: Granata (T), Benassai (T), Di Gennaro (T), Sciacca (F), Petermann (F), Marsili (T)
Espulsi:
Note: recupero 2’ pt, 4’ st. Angoli: 4-5.

Condividi su:

Di Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.