Condividi su:

Taranto abbraccia l’Europa con un progetto ambizioso che apre le porte agli adulti diverse realtà estere.
“LIDS (Learning important digital skills” 2019/2022) è un progetto Erasmus+ KA204 triennale il cui obiettivo più importante è diffondere buone pratiche, a livello europeo, attraverso la formazione di personale che possa fornire competenze digitali, in particolare nell’uso dei social network applicate al mondo del lavoro ad adulti svantaggiati. Il punto fondamentale è stato scoprire, utilizzando un questionario, quali “contenuti di apprendimento digitale” siano importanti da conoscere per le persone con scarse abilità – specifica Antonietta Iossa dirigente CPIA Taranto, referente per l’Italia -. Questa lista di competenze digitali ha reso indispensabile la creazione del Curriculum LIDS tradotto in 10 lingue: Inglese, Tedesco, Italiano, Bulgaro, Portoghese, Spagnolo, Cipriota, Sloveno, Macedone e Greco. Tutti i partner coinvolti in questo progetto hanno sviluppato l’idea e fornito gli strumenti, per la modalità online e in presenza, nel campo dell’insegnamento e dell’apprendimento digitale nei Centri di Istruzione ed Educazione degli Adulti”
Jana Gerstmair, referente per la Germania (scuola coordinatrice) ha sottolineato che una recente indagine internazionale sulle competenze degli adulti rivela che i risultati dell’Europa sono peggiori di quelli di altre zone del mondo.
Il progetto è diviso in quattro fasi: 1. i coordinatori di ogni paese insieme ai loro team nazionali hanno creato le linee guida sulla formazione degli adulti con scarse abilità per migliorare le loro competenze anche utilizzando i giochi tradizionali più noti come motivazione. obiettivi: elaborare il manuale LIDS, creare il sito web del LIDS http://lids.eaiu.org/

  1. In questa fase le diverse linee guida vengono testate in ogni istituzione per l’educazione degli adulti che partecipa a questo progetto. obiettivi: rafforzare le capacità delle persone poco qualificate di ogni età, partecipare alla vita e imparare competenze interculturali.
    I risultati sono i manuali tradotti.
  2. nella terza fase si raccolgono i risultati della valutazione dei corsi e si prova come i giochi all’interno dei corsi abbiano aiutato gli insegnanti a motivare i partecipanti ad apprendere.
    obiettivi: creare una connessione tra le persone abili e quelle meno abili; portare le competenze digitali nelle lezioni normali come un importante fattore motivante e aumentare gli incentivi per la formazione degli adulti.
    I risultati sono il “Corso di formazione LIDS” e l'”Evento di formazione LIDS”.
  3. In questa fase il risultato del progetto viene divulgato attraverso corsi di formazione per insegnanti, riviste, giornali, internet e direttamente attraverso un piano di diffusione.
    Il finale è la “Presentazione LIDS”, che si terrà nel 2022.
    Presenti all’evento che ha avuto luogo oggi nella sala degli specchi del comune di Taranto i rappresentanti dei nove paesi partecipanti (Italia,
    Germania, Bulgaria, Portogallo, Spagna, Cipria, Slovacchia, Macedonia e Grecia),l’ associazione
    vogatori Taranto e proloco di San Vito. Soddisfazione e particolare attenzione al progetto sono state espresse da Debora Cinquepalmi, assessore del comune di Taranto che è stata omaggiata di un kit del LIDS contenente anche la chiavetta con il progetto e un pumo artigianale e che ha consegnato un ricordo di Taranto.
Condividi su:

Di Francesco Leggieri

Giornalista pubblicista, direttore di Box Tarentum. Redattore del settimanale cartaceo Puglia Press. Collaboratore, a vario titolo, di altre redazioni sportive di giornali, radio e televisioni nazionali. Esperto di attività Audiovisive, fotografiche e cinematografiche (diploma don Orione di Roma 1985). E' stato Caporedattore allo Sport per Puglia Press (quotidiano), redattore per il bimensile Voce del Popolo (con compiti anche di segretario di redazione) e caporedattore per il sito on line la Voce di Taranto e collaboratore di Extra Magazine. Presentatore televisivo e radiofonico per varie emittenti locali e di eventi anche a carattere nazionale. Scrittore di 2 libri. Esperienza nelle attività di pubbliche relazione in ambito militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *