Condividi su:

Anche oggi la Melucci band e i suoi seguaci hanno perso l’occasione per tacere. Ennesima convocazione in pompa magna di conferenza stampa indetta dal sindaco di Taranto per rappresentare alla città il bilancio della recente Sailgp i cui risultati avrebbero portato benefici economici alla città per 6.800,00$.Posto che siamo ben lieti di aver assistito ad una manifestazione velica ben organizzata e certamente Coreografica alla quale si è affiancato il prestigioso passaggio delle frecce tricolore (che certamente è stato il momento di maggior affluenza di visitatori), il bilancio per noi non può essere considerato totalmente positivo anzi, i dati offerti oggi inducono a pensare che tutto questo successo e tutto questo ritorno economico evidenziato dal sindaco e dal suo assessore in realtà non ci sono stati e l’esborso è stato nettamente maggiore rispetto al ritorno ottenuto.

Occorre fare qualche considerazione: la manifestazione si è tenuta subito dopo il periodo del lock down nei giorni di venerdì sabato e domenica, giorni in cui alberghi, ristoranti e attività commerciali già pullulavano di gente (grazie al riacquisto della libera circolazione in luoghi pubblici e privati) in ragione della riapertura post lock down (infatti già nella settimana precedente alla manifestazione del Sailgp, si registrava il tutto esaurito in ristoranti e attività economiche, le quali, comunque, va ricordato, avevano limitazioni ben precise sui numeri di utenti che potevano entrare e quindi quand’anche la Sail Gp avesse realmente canalizzato ulteriori utenti in attività commerciali, di ristorazione e quant’altro, stante le restrizioni previste per la pandemia, nessun beneficio economico sarebbe potuto ricadere a beneficio di tutti, in quanto in buona sostanza stante le restrizioni del post lockdown la ulteriore utenza presente in città non ha potuto avere i servizi che normalmente la città avrebbe potuto offrire in assenza della pandemia (e qui dovremmo chiederci se era opportuno, e non troppo rischioso fissare una manifestazione a cavallo della pandemia).

Il sindaco, inoltre, non può cantare vittoria, perchè organizzare una manifestazione pagando la cospicua cifra di € 2,5 mln non è certamente una vittoria ma, anzi, è una sconfitta, in quanto non è certamente comune che un ente offra il proprio territorio e le proprie risorse per organizzare un simile evento sborsando la cifra di € 2,5 mln per una regata che in realtà in molto non volevano. Noi infatti pensiamo che manifestazioni meno folcloristiche ma che siano frutto di un connubio tra le risorse della città e la sua gente possano comunque garantire un ritorno economico adeguato e certamente possano rappresentare un evento storico espressione della città di Taranto.

Si pensi ad esempio alla regata Brindisi- Corfù che da decenni rappresenta una tappa obbligata per molti velisti che partecipano a questa edizione. La Brindisi Corfù infatti rappresenta un esempio di come esaltare al massimo le caratteristiche di un territorio – a costo zero – con un ritorno certo per il territorio dovuto al trasferimento delle imbarcazioni veliche dal porto di Brindisi a quello di Corfù. Quante altre operazioni di marketing turistico del territorio si sarebbero potute organizzare con un investimento del genere? Noi ce lo chiediamo, e riteniamo che prima di investire, rischiando e scommettendo, su un unico progetto così costoso e senza alcuna garanzia di ritorno, in un momento storico così difficile e con un rischio di ulteriore contagio pandemico considerato i prevedibili assembramenti che si sono poi registrati, si poteva pensare a ben altro!!!

Ma Melucci oggi si dichiara felice della ricaduta di immagine di Taranto e già progetta di bissare l’anno prossimo!!!Non posso concludere senza sottolineare che il nostro sindaco e il suo assessore oggi avrebbero potuto approfittare dell’occasione anche per far chiarezza a tutta la città circa la pendenza dell’indagine penale sulla Sailgp che lo vede coinvolto personalmente, con la stessa scrupolosità con la quale ha sentito il dovere di rappresentare alla città il bilancio della manifestazione, fosse solo per rassicurare i suoi elettori!!!Pur comprendendo che il sindaco non poteva oggi entrare nel merito dell’inchiesta, vista la sua voglia di rappresentare alla città bilancio della Sailgp, per completezza espositiva, comunque, avrebbe dovuto dar conto alla città anche di questa questione.

Avv. Matilde Percolla – vice coordinatore FdI Taranto – componente del dipartimento turismo sport e spettacolo

Condividi su:

Di Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *