Condividi su:

Venerdì 9 luglio nell’ambito della rassegna estiva 2021 in Villa Peripato troviamo l’associazione culturale “Ci provi…Amo” che presenta la compagnia teatrale “Kissa”. In scena la musica lirica napoletana. Inizio spettacolo ore 21.00. Ingresso ore 20,30. Costo del biglietto posto unico numerato €8,00 + 1 euro di prevendita che sarà effettuata al botteghino del Teatro in Villa Peripato. Info e prenotazioni al 339.4760107 – 339.80788106. Come da normativa anti Covid è caldamente consigliato l’acquisto del ticket d’ingresso in prevendita onde evitare code al botteghino la sera dello spettacolo. Dai migliori teatri nazionali e internazionali interprete d’eccezione del repertorio classico napoletano il baritono tarantino Luca Simonetti, già vincitore del Concorso “Comunità europea” per giovani cantanti lirici di Spoleto, ritorna a Taranto come grande interprete della canzone napoletana nello spettacolo “ Canta di Napoli…”. Per l’ esecuzione musicale saranno all’opera oltre a Luca Simonetti , i maestri: Gianluca Mortato al violino e Massimiliano Conte al pianoforte con in scena Nando Lo Pio, Cinzia Greco, Mariella Dell’Isola e Pietro Zaccaria. La regia è di Raffaella Caputo e la direzione tecnica di Nicola Del Conte. L‘ altra faccia della luna , il lato oscuro della luna, spia non vista attraverso gli occhi di un testimone d’eccezione la dimensione nascosta delle cose : l’ inespresso. A Pulcinella oniricamente immaginato seduto da sempre sulla coda della luna e Zeza la sua compagna “giunti fin qui da su la luna lasciandoci d’un raggio scivolare” il compito di svelare agli ignari spettatori i retroscena, i “gossìp” e gli aneddoti sconosciuti ai più. Ricordi, rimpianti, segreti, incontri con persone che appartengono al passato, amici d’infanzia, parenti che non si vedono da tempo sono sottratti al velo polveroso della memoria e sembrano rivivere , comunicandoci oltre il tempo e lo spazio lo stesso vigore , gli stessi sentimenti, passioni e tormenti che hanno ispirato alcune delle più famose canzoni napoletane tra fine ‘800 e inizio ‘900 Per l’ esecuzione musicale saranno all’opera i maestri: Luca Simonetti Baritono, Gianluca Mortato al violino, Massimiliano Conte al pianoforte che faranno rivivere attraverso la loro arte un repertorio di autori che va da Francesco Paolo Tosti a Eduardo di Capua. Canta di Napoli l‘ altra faccia della luna è un vero viaggio nel cuore della musica lirica napoletana , una rappresentazione teatrale e musicale sui generis che ci tuffa malinconicamente nel passato senza dimenticare di strapparci un sorriso.

LUCA SIMONETTI BARITONO

Intraprende gli suoi studi di canto nel 2004 a Taranto dal M° Giovanni Palombella, il quale lo indirizza verso la corda di baritono. Nel 2010 viene ammesso al Conservatorio di musica N. Piccinni di Bari dove si diploma con il massimo dei voti e la lode il 5 luglio 2016. Perfeziona i suoi studi di canto a Milano, dal M° Giovanni Botta.

Il debutto in teatro avviene il 20 luglio del 2009 a Trepuzzi (Lecce) nel ruolo de “Il sagrestano” nella Tosca di Giacomo Puccini

2010 a Casamassima (Bari) debutta nel ruolo di “Silvio” nell’opera Pagliacci di Leoncavallo con l’orchestra “La bottega dell’armonia” diretta dal M° Bepi Speranza.

Nel dicembre 2013 è baritono solista nella prima riproposizione mondiale del “Te Deum laudamus” di Giovanni Paisiello alla Chiesa di San Domenico a Taranto con il coro dell’associazione Choraliter diretto dal M° Pierluigi Lippolis. Seguirà l’incisione del CD.

Nel Luglio 2014, a Grottaglie (Taranto) per il “Festival Musicale Città Delle Ceramiche” debutta il ruolo de “Barone Douphol” nella Traviata di Giuseppe Verdi sotto la guida del M° Mariano Patti.

Nel Novembre 2014 debutta da solista al Teatro Petruzzelli di Bari in un concerto in onore di Raffaele Gervasio, con l’orchestra del Conservatorio N. Piccinni diretta dal M° Giovanni Pelliccia.

Nel giugno 2015 partecipa come baritono solista all’incisione di un cd di musica barocca intitolato “Sakros” dedicato alla musica sacra di Niccolo Piccinni con l’Ensemble barocca “Il mondo della Luna”

Il 21 luglio debutta il ruolo di “Monterone” nel Rigoletto di Giuseppe Verdi con la regia di Daniele de Plano e l’orchestra Metropolitana di Bari diretta del M° Gianni Rinaldi.

Il 12 settembre dello stesso anno torna al Giovanni Paisiello Festival come baritono dell’ottetto vocale per l’opera di Giovanni Paisiello “Nina, o sia la pazza per amore” diretta dal M° Giovanni Di Stefano e con la regia di Stefania Panighini.

.Il 5 maggio debutta al Teatro Orfeo di Taranto il ruolo di “Gil” nell’opera “Il segreto di Susanna” di Ermanno Wolf Ferrari e di “Marco” nell’opera “Gianni Schicchi di Giacomo Puccini con l’Orchestra della Magna Grecia e con la regia di Davide Garattini.

Ha partecipato ai concorsi “Spiros Argiris” di Sarzana dove ha avuto come premio la masterclass rossiniana con Ernesto Palacio, Katia Ricciarelli e Fabio Armiliato. Ed al concorso “Carlo Guasco” di Alessandria dove si è classificato al secondo posto.

Condividi su:

Di Francesco Leggieri

Giornalista pubblicista, direttore di Box Tarentum. Redattore del settimanale cartaceo Puglia Press. Collaboratore, a vario titolo, di altre redazioni sportive di giornali, radio e televisioni nazionali. Esperto di attività Audiovisive, fotografiche e cinematografiche (diploma don Orione di Roma 1985). E' stato Caporedattore allo Sport per Puglia Press (quotidiano), redattore per il bimensile Voce del Popolo (con compiti anche di segretario di redazione) e caporedattore per il sito on line la Voce di Taranto e collaboratore di Extra Magazine. Presentatore televisivo e radiofonico per varie emittenti locali e di eventi anche a carattere nazionale. Scrittore di 2 libri. Esperienza nelle attività di pubbliche relazione in ambito militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *