Condividi su:

Stadio “Vito Curlo” di Fasano (Brindisi). Partita iniziata alle ore 15.00

I rossoblu scendono in campo al Vito Curlo di Fasano senza Marsili e Ferrara, ancora infortunati, al loro posto. Versienti e Tissone. In attacco Mastromarino ( uno dei migliori in campo)al posto di Sarafino, al Posto di Nicolas Rizzo, viene schierato Corvino(autore della rete su rigore), rientra in difesa G. Rizzo.

Le due compagini si affrontano senza timore, fin dai primi minuti.

Al 2^ Mastomonaco crossa in area, palla raccolta da Diaz che di testa manda di poco a lato.

Al 6^ Mastomonaco ha l’occasione per passare in vantaggio ma tira in braccio a Suma estremo difensore del Fasano.

Al 13^ Tissone raccoglie un rimpallo e tira a botta sicura, ma Suma para.

Al 20^ è il Fasano che ha l’occasione di andare in rete con Dambros, ma il suo tiro finisce di poco fuori.

Al 28^ Nicolas Rizzo sostituisce Tissone che si infortuna.

Il Fasano pressa molto e costringe gli jonici a difendersi.

Al 32^ si fa vedere ancora Dambros, che prova a battere Ciezkowski che fa buona guardia e devia fuori.

Al 33^ sempre il portiere rossoblu manda in angolo una rovesciata di Dellino.

Al 46^ Nicolas Rizzo prova mandare la sfera sul secondo palo ma la palla prende il legno.

Al rientro il Taranto prende in mano il gioco ed al 49^ Corvino porta il Taranto in vantaggio su rigore dopo essere stato atterrato in area.

Al 47^ è Diaby che manda alto.

Al 48^ Ciezkowski salva su tiro di Dellino.

Il Fasano prova a pareggiare, ma il Taranto tiene bene

Al 62^ ci prova, senza riuscire a segnare, Dorval con un diagonale.

Laterza Manda Mature al posto di Nicolas Rizzo.

Al 75^ Ciezkowski respinge un tiro da vicino di Lopez.

Ma al 78^ il Fasano trova la rete del pareggio, con un tiro da fuori area di Gentile.

Dopo appena un minuto arriva la seconda rete dei rossoblu, Mastromonaco manda in area un rasoterra raccolto da Matute che beffa il postiere fasanese.

Mastromonaco dopo poco è costretto a lasciare il campo infortunatosi, al suo posto Shehu.

Il Fasano prova a dare l’assalto nel finale, ma il Taranto difende bene e va in pressing,

Laterza manda in campo anche Guaita, rientrato dall’infortunio alla spalla.

Altri tre punti importanti per gli jonici, un Taranto che soffre, ma ci mette tanta volontà, e allungano in classifica,

Ora si godranno la mini sosta (10 giorni) e poi il recupero con il Real Aversa





Serie D/H 2020/2021, 27a Giornata – Dom 18.04.2021
FASANO (3-4-1-2): 1 Suma; 6 De Miranda, 5 Lopez Petruzzi, 2 Urquiza (18’st 20 Lopez); 3 Dorval,  7 Amoruso (31’st 17 Gille), 4 Meduri, 8 Bernardini [k]; 10 Melillo; 9 Dambros Da Silva, 11 Dellino (25’st 18 Gentile). A disposizione: 12 Pontet, 13 Camara, 14 Urruty Bourras, 15 Taddeo, 16 Nellar, 19 Trovè. Allenatore: Vito Costantini
TARANTO (4-4-2): 1 Ciezkowski; 2 Boccia, 5 Rizzo G., 6 Guastamacchia, 3 Versienti; 7 Mastromonaco (40’st 15 Shehu), 4 Tissone [k], 8 Diaby, 11 Falcone (28’st 19 Rizzo N., poi 21’st 16 Matute); 10 Corvino (49’st 18 Guaita), 9 Diaz . A disposizione: 12 Caccetta, 13 Gonzalez, 14 Silvestri, 17 Marrazzo, 20 Serafino. Allenatore: Giuseppe Laterza
Arbitro: Davide Gandino di Alessandria
Assistenti: Andrea Cecchi di Roma 1 e Mirko Librale di Roma 2
Marcatori: 5’st rigore Corvino (T), 33’st Gentile (F), 35’st Matute (T)
Ammoniti: 14’st Diaby (T) per fallo di mano, 27’st Melillo (F) per simulazione, 37’st Guastamacchia (T), 37’st Gentile (F), 44’st Bernardini (F) per proteste
Espulsi: Al 20’st Montervino (T) per doppia ammonizione entrambe per proteste
Note: Angoli: 2-1. Recupero: 3’pt e 6’st. Stadio “Vito Curlo” di Fasano (Brindisi). Partita iniziata alle ore 15.00

Condividi su:

Di Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *