Condividi su:

Portici-Taranto 1-4

Stadio “San Ciro” di Portici (Napoli). Partita iniziata alle ore 14.30

Taranto che non fallisce in quel di Portici, anzi mette a segno un poker. Malgrado le assenze, Corado e Gonzales infortunati, Diaby non in perfette condizioni, Boccia e Guastamacchia squalificati, i rossoblu giocano alla grande.

Mister Laterza Schiera Marsili e Tissone sulla mediana, Falcone, Guaita e Santarpia alle spalle di Diaz, Sivestri, il nuovo acquisto in difesa.

Gli Jonici, dal primo minuto, fanno capire di che pasta sono fatti, e conducono il gioco, cercando subito il gol.

Il portici dimostra di non voler subire, creando diverse azioni, entrando in area tarantina.

Al 15^ Schiavi da buona posizione manda alto.

Al 16^Arpino da calcio da fermo di testa manda alle spalle di Ciezkowski.

Immediata la reazione dei rossoblu, e guaita prova a segnare la rete del pareggio, su cross di Ferrara colpisce la traversa, su cui si avventa prontamente Santarpia che mette a segno la sua terza rete in maglia rossoblu.

Il pareggio mette ancora più grinta agli jonici, ma nell’immediato non ci sono azioni importanti.

Mentre il Portici prova a tornare in vantaggio con Prisco che sbaglia davanti a Ciazkowski.

Al 39^ Tissone da circa 30 metri mette la sfera nell’angolo sinistro del portiere Spina.

Al 44^il Portici potrebbe pareggiare con un colpo di testa di Onda, ma il suo tiro viene respinto e sul contropiede e Diaz a fallire la rete su cross di Santarpia.

Si va al riposo con il Taranto in vantaggio.

Al rientro sono sempre i rossoblu a condurre il gioco.

Al 51^ la terza rete per gli jonici messa a segno da Falcone che con un diagonale batte il portiere ospite.

Al 54^ ci riprova Santarpia che appoggia su Diaz che manda fuori.

Ma la gara non cambia, sempre con i tarantini padroni del gioco, e Diaz su tiro da calcio d’angolo manda la palla in rete. Poker per il Taranto.

Laterza manda in campo il nuovo arrivo, Nicolas Rizzo.

Al 69^ Mastromonaco tira centralmente per la facile parta del portiere.

Al 74^ Bisceglia potrebbe diminuire lo svantaggio, ma il suo tiro è alto.

Fino alla fine le azioni continuano ma nessun altra rete.

Il Taranto vince meritatamente e conquista 3 punti importantissimi per restare in vetta.

Comunque il Portici ha lottato fino alla fine, malgrado sotto di 4 reti.

Domenica prossima, partita importantissima per il proseguo del campionato, allo Iacovone arriva il Casarano, in lotta per la promozione.

Gianfranco Maffucci

Serie D/H 2020/2021, 12a Giornata Recupero – Dom 14.03.2021
PORTICI (3-5-2): 1 Spina; 5 Arpino, 6 Bisceglia, 2 Schiavi (34’st 14 Marigliano), 3 Savarise (6’st 15 Del Gaudio), 4 Nappo, 8 Illuminato (6’st 20 Nacci), 7 Grieco (14’st 19 Conte), 11 De Luca (14’st 17 Guadagni); 9 Prisco, 10 Onda. A disposizione: 1 Schaeper, 13 Petrosino, 16 Esposito, 18 Vitiello. Allenatore: Domenico Panico
TARANTO (4-4-2): 1 Ciezkowski; 2 Shehu, 5 Rizzo G., 6 Silvestri, 3 Ferrara (42’st 13 Marrazzo); 7 Guaita (14’st 19 Rizzo N.), 4 Marsili [k], 8 Tissone, 11 Falcone (21’st 18 Corvino); 10 Santarpia (14’st 17 Mastromonaco), 9 Diaz (25’st 16 Versienti). A disposizione: 12 Caccetta, 14 Diaby, 15 Matute, 20 Serafino . Allenatore: Giuseppe Laterza
Arbitro: Alessandro Negrelli di Finale Emilia
Assistenti: Christian Giannetti di Firenze e Marco Alfieri di Prato
Marcatori: 17’pt Arpino (P), 25’pt Santarpia (T), 39’pt Tissone (T), 6’st Falcone (T), 13’st Diaz (T)
Ammoniti: 1’st Panico (allenatore, P) per proteste, 2’st Schiavi (P) per gioco falloso, 5’st Diaz (T) per gioco falloso, 16’st Nacci (P) per gioco falloso, 40’st Del Gaudio (P) per fallo su Mastromonaco
Espulsi: –
Note: Angoli: 6-8. Recupero: 0’pt e 3’st.

Condividi su:

Di Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *