Taranto Fc 1927-Fidelis Andria 1-1

Mister Laterza scende sul prato con il 4-2-3-1, condizionate dalle assenze di Diaby e Corado, mandando in campo Matute e Santarpia, ritorna nell’undici titolare anche Tissone.

A condurre l’Andria mister Panarelli, oltre a lui altri ex in campo, Avantaggiato, Manzo e Benvenga.

Entrambe le compagini iniziano con ritmo molto alto, al 6^ è l’Andria con Cerone a provarci da fuori area, ma Ciezkowski manda in angolo.

Al 14^ ci prova Diaz su cross di Guaita, ma la palla va alta, poco dopo Matute su passaggio di Diaz manda alta la sfera .

Dopo le scorribande iniziali, le due squadre giocano soprattutto a centrocampo.

Al 26^ Monaco porta l’Andria in vantaggio con un tiro da fuori area che sorprende Ciezkowki.

Gli Jonici non ci stanno e reagiscono immediatamente, ci riprova Matute ma il suo tiro è molto alto.

Al 33^ Avantaggiato va in contropiede e cerca di sorprendere il portiere rossoblu, che si fa trovare pronto.

I rossoblu stazionano stabilmente nella metà campo dell’Andria ed al 35^ e al 37^ vengono annullati due gol a Diaz per fuorigioco ( il primo molto dubbio)

Al 38^ ci prova Guaita con un tiro di testa che va fuori, e sempre lui ci riprova dopo due minuti ma il suo tiro è sbagliato.

Al 42^ i rossoblu reclamano per un rigore (netto per la verità) negato per l’atterramento di Diaz, ma l’arbitro non interviene.

Nella ripresa dopo due minuti (47^) il solito Avantaggiato prova a impegnare Ciezkowski che però blocca a terra.

Al 51^ Laterza manda in campo Falcone e Versienti al postodi Tissone e Guaita. Possesso palla dell’Andria  che al 62^ cerca il raddoppio con Bolognese, ma l’estremo difensore jonico manda in angolo.

Al 67^ pareggio del Taranto con Santarpia che raccoglie un errore di Fontana sul tiro di Versienti e mette la palla in rete.

Incominciano le sostituzioni, che sembrano più che altro una perdita di tempo, dopo 4 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Il Taranto ha incontrato oggi una squadra solida ostica, il pareggio non è sufficiente per intraprendere la fuga, ora la testa a domenica, altro recupero per gli jonici


Gianfranco Maffucci

Serie D/H 2020/2021, 11a Giornata – Mer 10.03.2021
TARANTO (4-2-3-1): 1 Ciezkowski; 2 Boccia, 5 Rizzo, 6 Guastamacchia, 3 Ferrara (dall’89’ 17 Mastromonaco); 7 Guaita (dal 51’ 16 Versienti), 4 Marsili, 8 Matute, 11 Santarpia (dall’81’ 20 Serafino), 10 Tissone (dal 51’ 18 Falcone); 9 Diaz. A disposizione: 12 Caccetta, 13 Shehu, 14 Marrazzo, 15 Silvestri, 19 Corvino. Allenatore: Giuseppe Laterza
FIDELIS ANDRIA (3-5-2): 1 Petrarca; 2 Lacassia, 5 Fontana, 6 Venturini (dal 53’ 18 Paparusso); 3 Benvenga, 4 Manzo, 7 Monaco, 8 Bolognese (dal 63’ 13 Pelliccia), 11 Avantaggiato (dal 63’ 15 Carullo); 9 Figliolia (dal 74’ 20 Scaringella), 10 Cerone (dall’82’ 17 Prinari). A disposizione: 12 Stasi, 14 Clemente, 16 Dipinto, 19 Mariano.

Arbitro: Valerio Pezzopane di L’Aquila
Assistenti: Domenico Castaldo di Frattamaggiore e Antonio Caputo di Benevento
Marcatori: 26’ Monaco (FA), 67’ Santarpia (T)
Ammoniti: 38’ Venturini (FA) per fallo su Guaita, Montervino (DS Taranto) dalla panchina, 57’ Avantaggiato (FA) per perdita di tempo, 74’ Boccia (T) per fallo su Monaco, 81’ Marsili (T) per fallo su Benvenga, Guastamacchia (T) per fallo su Scaringella), Monaco (FA) per perdita di tempo
Espulsi:
Note: Angoli: 4-5. Recupero: 2’pt e 5’st. Stadio “E. Iacovone” di Taranto. Partita iniziata alle ore 14.30

Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *