Coronavirus, la Fondazione “Vanni Longo” dona 1500 mascherine alla comunità

Iniziativa di solidarietà per aiutare le fasce più deboli

Anche la Fondazione “Vanni Longo” ha deciso di partecipare alla campagna solidale contro il Coronavirus e lo farà donando alla comunità maruggese ben 1500 mascherine artigianali confezionate in TNT, ossia con materiale utilizzato per le mascherine chirurgiche, o in pelle d’uovo con materiale traspirante ma idrorepellente.

L’iniziativa arriva a seguito dell’impossibilità di reperire sul mercato, se non a prezzi esorbitanti, questi dispositivi di protezione individuale che saranno donati per aiutare le fasce più deboli della popolazione come anziani, malati oncologici, immunodepressi e pazienti con patologie croniche. Le mascherine saranno donate anche a tutti coloro che sono più esposti al rischio di contagio come i volontari della Protezione Civile impegnati nella straordinaria attività di assistenza, Forze dell’Ordine, dipendenti pubblici, personale impiegato nei supermercati, macellerie, panifici, fruttivendoli, stazioni di servizio e tutti coloro che svolgono lavoro di interesse pubblico.

Attraverso questo piccolo grande gesto siamo certi di contribuire in maniera attiva e concreta per tutelare la salute e salvaguardare l’intera comunità dalla presenza di un possibile focolaio virale.

Le mascherine saranno lavabili e quindi riutilizzabili ma dovranno essere utilizzate solo ed esclusivamente in caso di necessità. La migliore soluzione per prevenire un contagio è sempre la stessa, ossia rimanere a casa ed uscire solo per motivi di salute, situazioni di necessità o comprovate esigenze di lavoro” ha dichiarato il presidente della Fondazione, Rosaria Friscini.

Sarà possibile prenotare la mascherina inviando un messaggio via Facebook alla pagina della Fondazione o tramite WhatsApp al numero della segreteria 349 818 4657. La richiesta dovrà essere fatta esclusivamente per una delle categorie indicate e la distribuzione partirà dalla prossima settimana.

“Un grande gesto di solidarietà – ha commentato il sindaco Alfredo Longo – che testimonia la generosità dei cittadini maruggesi. A questo si aggiunge l’operato dei volontari della Protezione Civile attivi nel servizio di assistenza domiciliare e il lavoro di tanti altri impegnati in prima linea nella gestione dell’emergenza. Sono fiero di rappresentare una comunità unita e responsabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *