Lunedì 9 marzo all’Orfeo FRANCESCO CICCHELLA con “MILLEVOCI”

Lunedì 9 marzo all’Orfeo, regia di Gigi Proietti

Le “Millevoci” di Francesco Cicchella

Il popolare artista napoletano, con “spalla” e orchestra, fra cavalli di battaglia e novità. Parodie per Massimo Ranieri e Michael Bublé, Gigi D’Alessio e Toni Servillo. Ispirato alla grande tv Anni 70 con Mina e la Carrà.  E, durante lo show, il protagonista si interroga: «E se i vecchi successi della musica italiana fossero stati scritti nei giorni nostri?». Note del regista.

Lunedì 9 marzo alle 21.00 al teatro Orfeo di Taranto, per la Ventottesima Stagione artistica 2019/2020 dell’Associazione culturale “Angela Casavola”, in programma lo spettacolo “Millevoci”, protagonista Francesco Cicchella con la regia di Gigi Proietti. Insieme con il popolare artista napoletano, Vincenzo De Honestis (fra gli autori), Paco Riggieri & Chick’s Quintet.

Lo spettacolo “Millevoci”, fortemente voluto dal direttore artistico della “Casavaola”, Renato Forte,  è un “one man show comico-musicale” nel quale Cicchella mette in gioco le sue doti non comuni di comico, cantante e intrattenitore. Il titolo strizza l’occhio allo storico varietà di Raiuno “Milleluci”, condotto nel ’74 da Mina e Raffaella Carrà con la regia di Antonello Falqui, e all’americano “Tonight show”. Sintetizzato uno dei criteri principali dello spettacolo: fondere gli elementi tradizionali del varietà con una concezione più fresca, moderna ed innovativa del “one man show”. Le mille voci a cui si fa riferimento sono quelle che Cicchella porta in scena, facendo rivivere una moltitudine di personaggi e giocando continuamente con la sua vocalità anche quando veste i panni di se stesso.

Il giovane comico si racconta con ironia, in un susseguirsi di pezzi di bravura e grande comicità, lasciando scoprire al pubblico il mondo esistente dietro l’artista televisivo, senza però trascurare i personaggi che lo hanno reso popolare sul piccolo schermo. Le celebri parodie televisive di Massimo Ranieri, Michael Bublé, Gigi D’Alessio, rivisitate in chiave teatrale, sono tra i momenti più esilaranti dello show. A queste, si aggiungono delle vere e proprie novità assolute (fra le altre, la parodia dell’attore Toni Servillo).

Accanto a Cicchella, ritroviamo la fedelissima spalla Vincenzo De Honestis. Direzione musicale affidata al maestro Paco Ruggiero, che dirige una band dal grande spessore musicale misto a una innata vis comica, come quando il protagonista si interroga su cosa sarebbe accaduto se i vecchi successi della musica italiana fossero stati scritti nei giorni nostri.

La regia, si diceva, è di Gigi Proietti. La mano del grande artista romano, nel guidare Cicchella, sicuramente impreziosisce il tutto. Proietti, infatti, ha diretto e confezionato con maestria uno spettacolo ricco di ingredienti, capace di intrattenere il pubblico regalando momenti di puro divertimento e performance musicali. Non mancano momenti di riflessione, con ampio spazio all’improvvisazione, che resta il valore aggiunto di questo show fresco, leggero e molto godibile.

“Millevoci” è scritto dallo stesso Cicchella, insieme con Riccardo Cassini, Gennaro Scarpato e lo stesso Vincenzo De Honestis, che troveremo sul palco insieme al protagonista dello spettacolo.

«Ho sempre amato i giovani artisti – dichiara Gigi Proietti a proposito di Cicchella e dello spettacolo da lui diretto – li ho sempre spronati e sostenuti; Cicchella è un professionista validissimo che merita molto, lo spettacolo è costruito intorno a lui; le sue esperienze di palco di questi anni hanno suggerito in maniera naturale le sue scelte artistiche che sono state condivise, rispettate e sviluppate da me, non esercitando una classica regia, ma una vera e propria supervisione artistica: ammirerete – conclude sorridendo il regista – un “one man show” internazionalmente napoletano!».

Info (e biglietti): Box Office via Nitti 106 (angolo via Oberdan), 9.30/13.00-17.30/20 (sabato 9.30/12.30), telefono: 099.4540763. Platea 31euro; Seconda galleria 26euro; Terza galleria 21euro. La vendita dei biglietti proseguirà la sera dello spettacolo, lunedì 9 marzo, al botteghino del teatro Orfeo, via Pitagora 80 (099.4533590).

Avatar

Francesco Leggieri

Giornalista pubblicista, direttore di Box Tarentum. Redattore del settimanale cartaceo Puglia Press. Collaboratore, a vario titolo, di altre redazioni sportive di giornali, radio e televisioni nazionali. Esperto di attività Audiovisive, fotografiche e cinematografiche (diploma don Orione di Roma 1985). E' stato Caporedattore allo Sport per Puglia Press (quotidiano), redattore per il bimensile Voce del Popolo (con compiti anche di segretario di redazione) e caporedattore per il sito on line la Voce di Taranto e collaboratore di Extra Magazine. Presentatore televisivo e radiofonico per varie emittenti locali e di eventi anche a carattere nazionale. Scrittore di 2 libri. Esperienza nelle attività di pubbliche relazione in ambito militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *